Acer negundo – Acero americano

2,50 

  • Nome pianta: Acer negundo
  • Nome comune: Acero americano
  • Tipo di vaso: vasetto forestale
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

 

188 disponibili

Descrizione

L’Acero americano (Acer negundo L., 1753) è un albero originario dell’area orientale del Nordamerica. Introdotto in Europa nel 1688, è tipico dei giardini e dei viali dell’Italia settentrionale e centrale. Inselvatichito lungo torrenti e fiumi.

Caratteristiche

Questo acero cresce molto rapidamente, per raggiungere a maturità un portamento arbustivo o arboreo, con altezza massima molto variabile, compresa fra 5 e 20 metri. La corteccia negli esemplari giovani è verde oliva, e successivamente vira verso il marrone grigio, con fessurazioni verticali via via più profonde. La pianta è dioica, pertanto ai fini della riproduzione sono necessari esemplari sia maschili sia femminili.

Distribuzione

Questa specie nordamericana è stata introdotta da tempo in Europa continentale e si comporta spesso come una pericolosa specie aliena molto infestante a causa della disseminazione dei frutti alati da parte del vento. In Italia è diffuso soprattutto al Nord e al Centro. Molto comune nella pianura Padana.

Fioritura

La fioritura avviene tra marzo e aprile, precedendo la comparsa delle foglie. I fiori femminili sono riuniti in amenti (o racemi) penduli, i fiori maschili, piccoli, in corimbi penduli lungamente peduncolati (filamentosi), di colore prevalentemente giallino. Le foglie sono imparipennate a tre o cinque foglioline. L’acero negundo è deciduo, e perde le foglie nel primo autunno. Il frutto è una disamara (samara doppia), ad ali divergenti a V, che matura in primavera, dopo la fioritura.


  • Nome pianta: Acer negundo
  • Nome comune: Acero americano
  • Tipo di vaso: vasetto forestale
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia