Castanea Sativa – Castagno

3,00 

Il castagno europeo (Castanea sativa), in Italia più comunemente chiamato castagno, è un albero appartenente alla famiglia Fagaceae.
Il castagno è una specie mesofila e moderatamente esigente in umidità.
Sopporta abbastanza bene i freddi invernali, subendo danni solo a temperature inferiori a -25 °C, ma diventa esigente durante la stagione vegetativa.


  • Nome pianta: Castanea saviva
  • Nome comune: Castagno
  • Tipo di vaso: vasetto forestale da 700 ml
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

495 disponibili

Descrizione

Il castagno europeo (Castanea sativa), in Italia più comunemente chiamato castagno, è un albero appartenente alla famiglia Fagaceae.

Caratteristiche:

La corteccia è liscia negli alberi giovani con lenticelle ben evidenti, col tempo però si fessura sviluppando lunghi cordoni longitudinali spesso spiraleggianti I castagni mostrano ramificazione simpodiale per abscissione della gemma terminale e ciò determina una chioma di forma globosa. I giovani rami possono essere glabri o tomentosi, in genere di colore bruno. Le gemme laterali sono piccole, coperte da 2-3 perule. Le cicatrici fogliari sono semicircolari.

Foglie e fiori:

Le foglie sono semplici, decidue, grandi, allungate, con margine dentato, stipolate e brevemente picciolate.
Sono piante monoiche con fiori unisessuali maschili in amenti terminali e fiori femminili in glomeruli di norma alla base degli amenti maschili. Le infiorescenze possono essere composte da soli fiori maschili (amenti maschili) o da amenti maschili e glomeruli femminili alla base(amenti misti).
I fiori maschili sono riuniti in amenti formati da molti gruppi di fiori, hanno calice con 6 lobi, e da 6 a 20 stami.
I fiori femminili si trovano alla base degli amenti misti, in gruppi (glomeruli) di 1-3 fiori, sono racchiusi completamente in un involucro tipico delle fagaceae la cupola, che in questo genere è provvista di spine ramificate e brattee squamiformi. Ogni fiore femminile ha un perianzio 6-8 lobato, fuso con l’ovario che è 6-9 loculare. Gli stili sono da 6 a 9. L’impollinazione è anemofila, ma anche gli insetti pronubi possono svolgere un ruolo importante.

Frutto:

Il frutto è singolo in Castanea pumila, Castanea alnifolia, Castanea ozarkensis e Castanea henryi, in gruppi di 2-3 nelle altre specie, è un achenio, edule, racchiuso completamente in una cupola 2-4 valvata, spinosa chiamata comunemente “riccio”.

Habitat:

Il castagno è una specie mesofila e moderatamente esigente in umidità.
Sopporta abbastanza bene i freddi invernali, subendo danni solo a temperature inferiori a -25 °C, ma diventa esigente durante la stagione vegetativa.
Per questo motivo il castagno ha una ripresa vegetativa tardiva, con schiusura delle gemme in tarda primavera e fioritura all’inizio dell’estate. Al fine di completare il ciclo di fruttificazione, la buona stagione deve durare quasi 4 mesi.
In generale tali condizioni si verificano nel piano montano (600–1300 m) delle regioni mediterranee o in alta collina più a nord.

  • Nome pianta: Castanea sativa
  • Nome comune: Castagno
  • Tipo di vaso: vasetto forestale
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia