0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG
0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG
0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG

Product


Ciliegio selvatico
2.00
Ciliegio selvatico
Robinia
2.00
Robinia

Descrizione

La Rovere è un albero appartenente al vasto genere denominato quercus, che comprende alberi decidui e sempreverdi. Questi hanno la propria origine in particolare all’interno dell’emisfero settentrionale e per tale motivo vivono e si sviluppano facilmente sia in regioni che presentano un clima temperato fresco, sia in regioni a clima più caldo, ma anche ad altitudini piuttosto elevate.

Notevole diffusione di esemplari di questo genere si ha inoltre in quelle aree tropicali e subtropicali appartenenti all’Asia o all’America Meridionale. La rovere, nativa dell Europa e dell’Asia Occidentale, è il nome comune per quercus petraea. Quest’albero appartiene alla famiglia delle Fagacee ed ha maggior diffusione nella zona dell’Europa del centro e del sud specie nelle aree di collina.

Si trovano suoi esemplari, tuttavia, anche fino a 1200-1300 metri di quota. È un albero a crescita lenta che può arrivare a circa 40 metri di altezza. Ha foglie caduche è un tronco che si slancia a sostenere una chioma piuttosto globosa. Presenta rami molto nodosi che si sviluppano solamente nella parte superiore dell’albero, conferendo alla sua chioma un piacevole effetto coreografico, in virtù della particolare densità del suo intreccio.

La sua longevità è considerevole, dal momento che la Rovere giunge sovente anche fino agli 800 anni di età. La sua crescita, come detto, è piuttosto lenta, arrivando a raggiungere il suo apice all’incirca dopo due secoli di vita, o poco meno. È un esemplare che si avvicina per caratteristiche alla Farnia, o Quercus robur, differenziandosi da questa per il fatto di avere piccioli più lunghi nelle foglie e ghiande prive di piccioli: la Farnia, invece ha ghiande con piccioli sottili.

Anche la rovere possiede un notevole valore ornamentale, in virtù del fusto eretto e della densa chioma. Grazie a queste caratteristiche è diffuso il suo impiego come esemplare dall’importante funzione di frangivento. La sua presenza è assai tipica all’interno di ampie zone di pianura dove, soprattutto in passato, non era raro trovarla, al pari della Farnia, come elemento che delimitava i confini di diversi terreni padronali.

Un elemento particolarmente estetico della sua struttura è la corteccia: molto liscia all’inizio del suo sviluppo, successivamente evidenzia una serie di fessure che hanno un colore grigio più scuro.


  • Nome pianta: Quercus petraea
  • Nome comune: Rovere
  • Tipo di vaso: Alveolo forestale 300 ml
  • Altezza: 20 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia