Acer tataricum – Acero Tataro

5,00 

L’Acero Tartaro viene occasionalmente coltivato come pianta ornamentale nei giardini di tutta Europa e anche nel Nord America. In Russia è apprezzato come siepe campestre nei terreni agricoli.

  • Habitat : Sono Piante decidue rustiche che prediligono l’aria umida ed è bene evitare il sole diretto in estate. Crescono bene in posizione parzialmente ombreggiata, dove i raggi del sole non colpiscono mai le foglie nelle ore in cui sono più forti.
  • Substrato : Sono esigenti riguardo al terreno, che deve essere fresco, ben drenato ma capace di trattenere l’umidità, fertile e a pH acido (mal tollerano il suolo basico).
  • Potatura : Sono piante a crescita lenta, non necessitano di potature e anzi le tollerano male.
  • Innaffiature : necessitano di poche irrigazioni, volte solo a mantenere il terreno umido e mai fradicio. Se coltivate in vaso richiedono irrigazioni frequenti, tali da non lasciare mai seccare completamente il terriccio.
  • Concimazione : in primavera si può distribuire un concime granulare a lenta cessione

 


 

  • Nome: Acer Tataricum
  • Nome comune: Acero Tartaro/Acero Tataro
  • Tipo di vaso: Vaso 2 Litri
  • Altezza: 100/150 cm
  • Per saperne di più: Wikipedia

20 disponibili

Descrizione

Acero Tataro (Acer Tataricum)

È una specie di acero diffuso nel centro e nel sud-est Europa e in Asia. Dall’ Austria alla Turchia e in Giappone e nell’estremo oriente Russo. La specie prendi il nome dai popoli Tatari della Russia meridionale.

Caratteristiche dell’Acero Tataro:

È un’arbusto deciduo che cresce da 4 a 12 metri di altezza, con tronco contorto e rami sottili.
La corteccia è sottile, marrone chiaro e inizialmente liscia, ma diventa leggermente fessurata nelle piante più vecchie.
Le foglie sono opposte e semplici, quasi ovali, anche se non sono lisce ma hanno o 3 o 5 lobi superficiali, il margine fogliare è dentato grossolanamente ed irregolare. Il picciolo fogliare è snello spesso sfumato di rosa lungo 2-5 cm.
I fiori sono di colore verde-biancastro grandi 5-8 mm di diametro, la pianta fiorisce ad inizio primavera alla comparsa delle foglie.
Il frutto è una di-samara di colore rossastro di lunghezza 10-12 mm con un’ala di 2-3 cm, che matura tra fine estate e inizio autunno.

Habitat Acer Tataricum:

  • Habitat : Sono Piante decidue rustiche che prediligono l’aria umida ed è bene evitare il sole diretto in estate. Crescono bene in posizione parzialmente ombreggiata, dove i raggi del sole non colpiscono mai le foglie nelle ore in cui sono più forti.
  • Substrato : Sono esigenti riguardo al terreno, che deve essere fresco, ben drenato ma capace di trattenere l’umidità, fertile e a pH acido (mal tollerano il suolo basico).
  • Potatura : Sono piante a crescita lenta, non necessitano di potature e anzi le tollerano male.
  • Innaffiature : necessitano di poche irrigazioni, volte solo a mantenere il terreno umido e mai fradicio. Se coltivate in vaso richiedono irrigazioni frequenti, tali da non lasciare mai seccare completamente il terriccio.
  • Concimazione : in primavera si può distribuire un concime granulare a lenta cessione

Coltivazione ed uso dell’Acero Tataro

L’Acero Tartaro viene occasionalmente coltivato come pianta ornamentale nei giardini di tutta Europa e anche nel Nord America. In Russia è apprezzato come siepe campestre nei terreni agricoli.


 

  • Nome: Acer Tataricum
  • Nome comune: Acero Tartaro/Acero Tataro
  • Tipo di vaso: Vaso 2 Litri
  • Altezza: 100/150 cm
  • Per saperne di più: Wikipedia