Acer saccharinum – Acero argenteo

5,00 

L’acero saccharinum o acero argenteo appartenente alla famiglia Sapindaceae, è originario delle regioni nord-orientali del continente nordamericano (a cavallo tra Stati Uniti – dove costituisce una delle specie arboree più diffuse – e Canada).

 


 

  • Nome pianta: Acer saccharinum
  • Nome comune: Acero argenteo
  • Tipo di vaso: vaso 2 Litri
  • Altezza: 80/120 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

 

 

100 disponibili

Descrizione

L’acero saccharinum o acero argenteo appartenente alla famiglia Sapindaceae, è originario delle regioni nord-orientali del continente nordamericano (a cavallo tra Stati Uniti – dove costituisce una delle specie arboree più diffuse – e Canada).

Caratteristiche:

La pianta raggiunge normalmente l’altezza di 8–10 m, ma può raggiungere anche 25–40 m. La crescita è veloce che lo rende adatto all’utilizzo come pianta ornamentale, piantato nei parchi e nelle strade. I rami, simili a canne, sono piuttosto esili e si possono danneggiare a causa di tempeste e nevicate forti, ma ricrescono velocemente: si protendono verso l’alto e si aprono alla sommità, conferendo alla pianta il tipico portamento espanso.

La chioma, dal diametro di 3–5 m, è composta da foglie caduche, opposte, pentalobate e profondamente incise, con denti irregolari, di colore verde brillante sulla pagina superiore e bianco-argentato su quella inferiore; diventano di colore giallo delicato, qualche volta rosso brillante.

L’Acer Saccharinum ha foglie semplici e opposte, con un picciolo slanciato. Possono misurare oltre 15 cm, e si dividono in 5 lobi profondi e marcati. Il margine della lamina ha dentellatura irregolare. Come si diceva, la pagina inferiore ha un tono argentato, quasi bianco, data la presenza di tomenti; la superiore ha invece un colore verde chiaro, che con l’autunno vira sul giallo e sul rosso.

Fiori, Frutti e Corteccia

I fiori si presentano raccolti in infiorescenze dette a corimbo: più rametti in più punti su uno stesso “grappolo”, di varie lunghezze così che terminino tutti alla stessa altezza. Di ridotte dimensioni, precedono le foglie, schiudendosi al termine dell’inverno: sono di un colore rosso, piuttosto scuro. I frutti sono, come per gli altri Acer, più samare saldate assieme: in questo caso due, con ali allungate (spesso in maniera asimmetrica) e tendenzialmente ritorte.

I frutti sono samare appaiate (disamare) e unite, hanno ali leggermente ritorte.

La corteccia è di colore grigio-bruno; con l’età si desquama.

Portamento

L’Acero argenteo ha un tronco svettante e dritto. La corteccia grigia, quasi cenere, è liscia e omogenea negli esemplari giovani: crescendo, s’inscurisce e si desquama, dando luogo a disegni e placche di forma irregolare.

 

 


  • Nome pianta: Acer saccharinum
  • Nome comune: Acero argenteo
  • Tipo di vaso: vaso 2 Litri
  • Altezza: 80/120 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia