Cornus Mas – Corniolo

2,50 

I piccoli frutti rossi vengono lavorati, oltre che per la produzione di succhi di frutta e confetture, anche per aromatizzare alcuni tipi di alcolici, come, ad esempio, la grappa.
Il legno del corniolo è di colore bruno-chiaro nelle parti interne (alburno), mentre nella corteccia è rossastro, con anelli poco distinti.
Nel passato era usato per la fabbricazione di pezzi di macchine soggetti a forte usura (per es. raggi e denti da ruota) e per lavori di tornio. La sarissa, picca usata dalla falange macedone, era in legno di corniolo.
Tutta la pianta ha proprietà tintorie (in giallo).


  • Nome pianta: Cornus mas
  • Nome comune: Corniolo
  • Tipo di vaso: vasetto forestale
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

500 disponibili

Descrizione

Il corniolo  è un arbusto forestale autoctono, appartenente alla famiglia delle Cornaceae e al genere Cornus.

Caratteristiche:

I Cornioli sono arbusti o piccoli alberi, caducifoglie e latifoglie, alti fino a 5-6 metri e altrettanto estesi in larghezza. I rami sono di colore rosso-bruno e brevi, la corteccia è screpolata. Sono piante longeve, possono diventare plurisecolari e hanno una crescita molto lenta. Le foglie sono semplici, opposte, con un picciolo breve (5-10 mm) e peloso, la forma è ovata o arrotondata, integra e un po’ ondulata ai margini, acuminata all’apice; sono ricoperte parzialmente da peluria su entrambe le pagine, e presentano un colore verde (più chiaro nella parte inferiore) e una nervatura al centro e 3-4 paia di nervature secondarie.

Fiori e Frutti:

I fiori sono ermafroditi (cioè hanno organi per la riproduzione sia maschili sia femminili), si presentano in forma di ombrelle semplici e brevi, circondate alla base da un involucro di 4 brattee (foglia modificata che protegge il fiore) di colore verdognolo sfumato di rosso, che si sviluppano prima della fogliazione. La corolla è a 4 petali acuti, glabri (privi di pelo), di colore giallo-dorato, odorosi. Fiorisce da dicembre ad aprile.
Il frutto del corniolo è una drupa (frutto carnoso) commestibile (perché edule), con la forma di una piccola oliva o ciliegia oblunga; ha un colore rosso-scarlatto, rosso corallo o anche giallo, dal sapore acidulo, contenente un unico seme osseo. Il periodo di fioritura in Italia va da febbraio a marzo, mentre i frutti maturano ad agosto. Il legno è duro e compatto, con alta resistenza, molto usato nei secoli passati.

Uso:

I piccoli frutti rossi vengono lavorati, oltre che per la produzione di succhi di frutta e confetture, anche per aromatizzare alcuni tipi di alcolici, come, ad esempio, la grappa.
Il legno del corniolo è di colore bruno-chiaro nelle parti interne (alburno), mentre nella corteccia è rossastro, con anelli poco distinti. È il più duro presente in Europa, molto resistente, e viene utilizzato, tra l’altro, per la produzione di pipe. Nel passato era usato per la fabbricazione di pezzi di macchine soggetti a forte usura (per es. raggi e denti da ruota) e per lavori di tornio. La sarissa, picca usata dalla falange macedone, era in legno di corniolo.
Tutta la pianta ha proprietà tintorie (in giallo).


  • Nome pianta: Cornus mas
  • Nome comune: Corniolo
  • Tipo di vaso: vasetto forestale
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia