0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG
0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG
0
0 ITEMS IN SHOPPING BAG

Product


Pero selvatico
2.00
Pero selvatico
Olmo
2.50
Olmo

Descrizione

Il Fragno (Quercus Trojana)

Il Fragno è un albero che maturità raggiunge appena i 10-15 m di altezza, quindi pur essendo simile al Leccio ha dimensioni molto inferiori.

Descrizione:

La corteccia è di colore grigio cenere nelle fasi iniziali di sviluppo, poi grazie alla presenza di cristalli minerali si forma un un ritidoma scuro e fessurato, rugoso, e molto duro. I rametti dell’anno sono grigiastri e finemente pubescenti all’inizio, poi nel corso della stagione vegetativa diventano glabri. Le gemme sono piccole e ovoidali, pluriperulate e glabre.

Le foglie sono semplici, ad inserzione alterna, di forma ovale lanceolata, simili a quelle del castagno ma molto più piccole, con un picciolo molto corto (5-6 mm) e con stipole che cadono nel giro di breve tempo.

Le loro dimensioni si aggirano sui 6-10 cm di lunghezza e 1-3 cm di larghezza, e sono coriacee e lucide, con i margini seghettati. Entrambe le pagine fogliari sono glabre, quella inferiore appare più chiara della superiore che è verde scuro a causa della presenza di sostanze cerose che la ricoprono, gli stomi sono ellittici o sub orbicolari, mentre la rima stomatica è decisamente ellittica.

Quando le foglie seccano rimangono attaccate all’albero fino alla primavera successiva, quando la nuova emissione fogliare ne provoca la caduta, sostituendole.

La fioritura avviene tra maggio e giugno. Le infiorescenze maschili sono amenti penduli, lunghi 5-6 cm, con elementi che portano ciascuno 4-5 stami, mentre i fiori femminili sono singoli o riuniti a gruppi di 2-4 elementi e sono sub-sessili, con 4-5 stili allungati.

Il frutto:

I frutti sono ghiande ovali e mucronate che arrivano anche a 4 cm di lunghezza, racchiuse per metà o addirittura per i due terzi come nel Cerro da una cupola legnosa e spessa con peli setosi appressati al loro interno.

La ghianda matura nel giro di due anni, cioè è biennale, quindi esaminando la pianta in primavera-estate sarà possibile rinvenire contemporaneamente sia le ghiande che matureranno nel corso dell’anno e precisamente nell’autunno seguente, sia quelle che matureranno l’autunno dell’anno successivo, ancora molto piccole.

Questa caratteristica, essendo le ghiande molto appetite dagli animali e usate dagli allevatori per alimentarli, è utilissima per prevedere con largo anticipo di quanto alimento si disporrà nel giro di un anno-un anno e mezzo all’incirca.

L’apparato radicale è di tipo fittonante, che si approfondisce e ramifica nel tempo.


  • Nome pianta: Quercus trojana
  • Nome comune: Fragno
  • Tipo di vaso: alveolo forestale 300 ml
  • Altezza: 20/40 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia