Prunus Cerasifera – Mirabolano

3,00 

Viene apprezzato per i frutti, che maturano a giugno-luglio (a seconda delle varietà) e possono essere usati per preparare confetture. Essi hanno un ruolo importante nella cucina georgiana, in cui vengono usati per la produzione della salsa tkemali e per la preparazione di piatti come la zuppa kcharco e lo stufato chakapuli. Inoltre, nella cucina azera vengono consumati sotto forma di salsa o come condimento per zuppe o piatti a base di pesce.
La pianta è mellifera, i fiori sono molto bottinati dalle api, ma non si riesce a produrne del miele monoflorale per la limitata diffusione della specie.


  • Nome pianta: Prunus cerasifera
  • Nome comune: Mirabolano
  • Tipo di vaso: vasetto forestale 
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

95 disponibili

Descrizione

Il Mirabolano appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Prunoidee o Drupacee, al genere prunus ed alla specie cerasifera.

Caratteristiche:

È un albero caratterizzato da una crescita veloce, alto fino a 6 m, costituito da un tronco eretto, talvolta contorto, che può essere ramificato fin dalla base, con una corteccia brunastra, liscia sulle piante giovani e difforme su quelle adulte.
Le foglie sono caduche, semplici, ovali, dentellate ai bordi e di colore variabile a seconda della cultivar; compaiono dopo la fioritura.
I fiori sbocciano a marzo-aprile, sono piccoli con petali di colore bianco o rosato, singoli o riuniti in piccoli grappoli; l’impollinazione è entomofila, operata dalle api o da latri insetti pronubi. Il frutto è una drupa che ricorda molto la forma del susino, con un diametro di 2-3 cm, colorazione rossa o gialla ed un gusto tendenzialmente acidulo; in Francia viene coltivato per i frutti.

Coltivazione:

Il mirabolano è un albero rustico, non ha bisogno di molte annaffiature, è resistente a molti parassiti, non teme il freddo ed è adattabile a diversi suoli. usato soprattutto come pianta portainnesti, ma solo per alcune specie di Prunus coltivate. È inoltre molto impiegato come pianta ornamentale per i parchi, i giardini e le siepi, nelle varietà con foglie colorate.

uso:

I frutti, che maturano a giugno-luglio (a seconda delle varietà) e possono essere usati per preparare confetture. Essi hanno un ruolo importante nella cucina georgiana, in quanto sono usati per la produzione della salsa tkemali e per la preparazione di piatti come la zuppa kcharco e lo stufato chakapuli. Inoltre, possono essere consumati sotto forma di salsa o come condimento per zuppe o piatti a base di pesce.
La pianta è mellifera, i fiori sono molto bottinati dalle api, ma non si riesce a produrne del miele monoflorale per la limitata diffusione della specie.


  • Nome pianta: Prunus cerasifera
  • Nome comune: Mirabolano
  • Tipo di vaso: vasetto forestale 
  • Altezza: 40/60 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia